Panasonic DMP-UB900EG

Arriva da Panasonic il riproduttore 4K HDR concepito per rendere il massimo con la sezione video dei Bluray 4K, ma senza trascurare l’audio ed i contenuti multimediali. La nuova macchina della Casa di Osaka è dotata anche di una sezione DAC di buon livello, in grado di gestire tracce in alta risoluzione fino al formato DSD.

 aertura_fds2594

Con l’HDR che si sta affacciando su tutti i TV delle nuove linee prodotte dalle case quest’anno, il modo migliore per godere al massimo di questa tecnologia che esalta la qualità del video è procurarsi un lettore Bluray Ultra HD. Purtroppo l’offerta di questo tipo di apparecchi è ancora piuttosto ristretta, infatti di lettori in commercio ce ne sono giusto un paio, il Panasonic DMP-UB900EG, che è l’oggetto della prova in questo articolo, e il Samsung UBD-K8500, che spero di provare presto, sebbene sia stata annunciata da Microsoft la console Xbox One S dotata di drive Bluray 4K con HDR e pare che Oppo, Philips e Sony vogliano essere della partita con dei lettori Ultra HD.

Anche i titoli prodotti in 4K HDR sono pochini, al momento nel nostro Paese si tratta di circa una ventina tra uscite ed annunci. Il lettore Panasonic si presenta con un design coerente rispetto ai suoi predecessori recenti: superfici a specchio e sportello che copre completamente il frontale. Le dimensioni dell’apparecchio sono piuttosto compatte, specie in profondità, che misura poco più di 20 centimetri.

La finitura è nera lucida, dietro lo sportello che nasconde il frontale si trova il vassoio per i dischi e il display, sotto al quale c’è lo slot per schede SD/SDHC/SDXC e schede microSD con adattatore fino a 64 GB di capacità, e la porta USB compatibile 2.0 Hi-Speed, che consente il collegamento di memorie flash in formato FAT e NTFS, oppure di hard disk formattati in FAT32 o NTFS fino a 2 TB, che potrebbero necessitare di alimentazione esterna dati i 500 mA di uscita.

Nella parte superiore, sull’angolo destro in corrispondenza del frontale, si trovano i comandi soft touch del lettore limitati all’accensione/stand-by ed apertura/chiusura del cassetto disco. Sul retro, oltre alla vaschetta IEC per il collegamento all’alimentazione elettrica, si trova un corposo insieme di connessioni, che partono dalla presa di rete a 10/100 Mbit, ci sono le porte HDMI 2.0 per l’audio e per video/audio (configurabile), l’uscita analogica stereo e l’uscita multicanale 7.1 entrambe su connettori RCA, e per terminare, le due uscite digitali, in formato coassiale ed ottico Toslink.

Anche con lo sportello abbassato, l'apparecchio tradisce una notevole somiglianza col modello precedente; la differenza più evidente è l'inversione della posizione tra la porta USB e il lettore per le memorie SD/SDHC/SDXC. Nella parte superiore del lettore, quasi in corrispondenza dell'angolo destro sono collocati i comandi soft touch di accensione/standby ed espulsione del vassoio.

Anche con lo sportello abbassato, l’apparecchio tradisce una notevole somiglianza col modello precedente; la differenza più evidente è l’inversione della posizione tra la porta USB e il lettore per le memorie SD/SDHC/SDXC. Nella parte superiore del lettore, quasi in corrispondenza dell’angolo destro sono collocati i comandi soft touch di accensione/standby ed espulsione del vassoio.

Per di più, Il lettore ha la possibilità di collegarsi alla rete locale in modalità wireless, grazie all’interfaccia Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac. La macchina vanta la certificazione THX sia per le immagini che per i suoni; il DAC interno riesce a gestire la riproduzione di file audio WAV ad alta risoluzione fino a 192 kHz/32 bit (stereo), gli altri formati compatibili includono FLAC a 192 kHz/24 bit (fino a 5.1 canali), DSD campionati a 2.8 MHz (stereo e 5.1 canali) e 5.6 MHz (solo stereo), ALAC 96 kHz/32 bit (fino a 7.1 canali) e 176.4/192 kHz/32 bit (fino a 5.1 canali), AAC e WMA.

Il lettore permette l’ascolto in Pure Audio attraverso HDMI ed è fornito di funzionalità come High Clarity Sound Premium, che migliora l’ascolto disabilitando l’elaborazione di segnali che possono costituire potenziali interferenze, e il Digital Tube Sound, che imposta a seconda dei gusti personali, un’equalizzazione dell’audio che simula il suono delle valvole.

I formati video compatibili variano tra MKV, MP4 e MPEG2; il nuovo processore 4K High Precision Chroma di Panasonic si occupa dell’interpolazione delle immagini da 4:2:0 a 4:4:4 migliorandone la resa cromatica e la profondità; il dispositivo è compatibile con i video 4K di YouTube e Netflix, che vengono elaborati dallo stesso processore. Per quanto riguarda per le fotografie, è possibile riprodurre file JPEG e MPO (il formato delle foto 3D). È presente il supporto al protocollo Miracast, che consente di duplicare facilmente lo schermo di smartphone e tablet Android sul TV collegato al lettore, attraverso la connessione Wi-Fi o Wi-Fi Direct; il lettore fornisce la possibilità di accedere alle cartelle condivise in rete locale e supporta DLNA per funzionare in modalità player o renderer (in questa seconda modalità è il dispositivo remoto che invia il contenuto all’apparecchio, N.d.R.).

Le connessioni

Le connessioni

Il DMP-UB900EG offre alcune applicazioni tipiche dei TV della Casa per l’accesso a servizi presenti su Internet, come i già citati YouTube e Netflix ad esempio, e c’è pure il browser. Il telecomando dell’unità ha i tasti retroilluminati, di sicura utilità col buio in sala, ed alcuni di essi permettono l’accesso diretto a funzioni specifiche evitando l’apertura della schermata principale. La dotazione standard prevede le istruzioni cartacee, il cavo di alimentazione ed un cavo HDMI 2.0 necessario per le immagini in 4K HDR.

L'interno è pulitissimo e ben assemblato. In posizione centrale, sotto la grossa aletta di raffreddamento, si trova il nuovo processore video 4K High Precision Chroma; l'unità di lettura Ultra HD sulla sinistra è racchiusa all'interno di una schermatura metallica.

L’interno è pulitissimo e ben assemblato. In posizione centrale, sotto la grossa aletta di raffreddamento, si trova il nuovo processore video 4K High Precision Chroma; l’unità di lettura Ultra HD sulla sinistra è racchiusa all’interno di una schermatura metallica.

La prova – Immagini HDR spettacolari e scaler 4K molto efficace

L’apparecchio è ben realizzato, i materiali sono ben scelti e la finitura metallica del coperchio, coperto da uno strato di plastica trasparente, è richiamata anche sul telecomando, finalmente un modello retroilluminato. La doppia connessione HDMI mi consente di fruttare l’uscita audio separata collegando il lettore con un secondo cavo al sintoamplificatore, mentre impiego il cavo HDMI 2.0 presente nella confezione per il TV 4K Ultra HD Premium che utilizzerò nella prova.

Dopo l’accensione faccio un giro nei menu di impostazione della macchina, che permettono la configurazione di un numero impressionante di parametri video, tra i quali alcuni hanno un significato un po’ misterioso (l’esempio più evidente è la regolazione della larghezza di banda per luma e croma); il lettore è provvisto di tre posizioni di memoria per registrare le impostazioni video personalizzate.

La schermata del menu principale è identica a quella dei lettori Panasonic usciti recentemente; alcune funzioni possono essere richiamate anche con i tasti dedicati del telecomando.

La schermata del menu principale è identica a quella dei lettori Panasonic usciti recentemente; alcune funzioni possono essere richiamate anche con i tasti dedicati del telecomando.

Nelle impostazioni delle porte HDMI è possibile configurare la modalità di uscita 4K; il lettore consente di suddividere il segnale video da quello audio sulle due uscite.

Nelle impostazioni delle porte HDMI è possibile configurare la modalità di uscita 4K; il lettore consente di suddividere il segnale video da quello audio sulle due uscite.

Il primo assaggio in Ultra HD HDR lo faccio direttamente col Bluray 4K “Sopravvissuto – The Martian”, il caricamento del disco è velocissimo e già le prime immagini mi fanno apprezzare la qualità superlativa del master, con un quadro dettagliatissimo ed una resa cromatica davvero notevole dello spazio colore BT.2020. Le scene molto luminose, come quelle in cui ci sono i riflessi sui pannelli solari oppure sul casco sono rappresentate con molto realismo, resto quasi abbagliato dalla quantità di luce; anche le sorgenti luminose nelle scene buie hanno i contorni perfettamente definiti.

Cambio il disco con la versione Ultra HD di “Independence Day”, qui noto la presenza di una certa quantità di grana specialmente sugli sfondi compatti, sulla quale si può agire con i controlli sul rumore forniti dal lettore; il materiale di partenza è un po’ datato, però posso riferire che la qualità generale delle immagini è piuttosto buona, a partire dalla resa cromatica abbastanza vivida e una buona intensità delle scene luminose, ad esempio quella con l’elicottero che tenta di comunicare con gli alieni accendendo i gruppi di fari (al capitolo 24), oppure l’apertura dell’esoscheletro alieno nella sala chirurgica della cosiddetta “Area 51” (al capitolo 42), che ha pure un dettaglio molto netto.

In questa sezione si può decidere se convogliare anche l'audio sulla porta 1.

In questa sezione si può decidere se convogliare anche l’audio sulla porta 1.

Se non si dispone di un TV 4K con HDR si può disattivare l'uscita, altrimenti è possibile lasciar decidere al lettore.

Se non si dispone di un TV 4K con HDR si può disattivare l’uscita, altrimenti è possibile lasciar decidere al lettore.

Completata la visione dei due supporti 4K che ho a disposizione, passo ai miei dischi Bluray “normali” di riferimento, iniziando da “Samsara”, con il quale noto la notevole qualità dello scaler 4K, che genera immagini con un consistente miglioramento del dettaglio ed una palette di colori ben satura. In “The Art of Flight” si evidenzia qualche artefatto sui movimenti veloci di macchina, però le immagini sono ben contrastate e sature.

Con “Oblivion” riscontro un quadro perfettamente dettagliato, il livello di rumore è bassissimo, gli artefatti molto limitati e la resa dell’incarnato abbastanza realistica. Le immagini da DVD vengono leggermente migliorate dall’elaborazione del processore Panasonic, ma molto dipende dalla qualità di partenza: ad esempio con “Blade Runner Director’s cut” il risultato è sicuramente migliore rispetto a quanto ho potuto vedere con “Braveheart”. In tutto ciò anche le colonne sonore multicanale dei vari titoli in DTS HD MA 7.1, Dolby TrueHD 7.1, Dolby Digital 5.1 e via dicendo sono riprodotte con elevata qualità.

Infatti, l'apparecchio è in grado di capire autonomamente se il TV collegato supporta HDR o meno.

Infatti, l’apparecchio è in grado di capire autonomamente se il TV collegato supporta HDR o meno.

Nel caso che HDR non sia supportato, il lettore emette il segnale in SDR e consente la regolazione manuale della gamma dinamica.

Nel caso che HDR non sia supportato, il lettore emette il segnale in SDR e consente la regolazione manuale della gamma dinamica.

Quanto all’audio stereo, con la connessione HDMI le tracce vengono generalmente ricampionate, ad esempio il segnale DSD esce in digitale a 88.2 kHz; nell’ascolto con le uscite analogiche, il suono ha sostanza sulle basse frequenze e il registro medio-alto risulta abbastanza rotondo, ma esteso allo stesso tempo. L’effetto delle diverse tipologie di equalizzazione sul suono è abbastanza piacevole, sta poi al proprio gusto personale scegliere se attivarle o meno.

La visualizzazione di contenuti fotografici è compatibile soltanto con immagini in formato JPEG e MPO, che vengono aperte molto rapidamente. Tramite DLNA è possibile accedere anche a contenuti in formato AVCHD e XviD. I servizi “Smart TV” hanno l’interfaccia standard Panasonic, con lo schermo suddiviso in nove blocchi e più pagine a scorrimento. Comodo l’accesso diretto a Netflix; molto veloce la navigazione con il browser web integrato, l’unica pecca è nella digitazione degli indirizzi, che col telecomando è un po’ difficoltosa.

Da Windows Media Player il lettore viene riconosciuto come renderer DLNA.

Da Windows Media Player il lettore viene riconosciuto come renderer DLNA.

Rispetto all’accesso alle risorse disponibili in rete locale, ho riscontrato lo stesso comportamento di un altro riproduttore Bluray Panasonic che ho provato qualche tempo fa: con le condivisioni Windows il lettore si comporta correttamente, mentre non è stato possibile collegarsi alle cartelle pubblicate da un NAS sulla stessa LAN. Ho notato che durante il funzionamento, il lettore si scalda abbastanza, nonostante la presenza di una ventola per il raffreddamento.

Conclusioni

La soluzione di Panasonic per l’Ultra HD Premium è ben congegnata e la qualità delle immagini è di altissimo livello, il comportamento del processore utilizzato per la riscalatura in 4K dei filmati, specialmente quelli Full HD, si è dimostrato efficace. Proprio quest’ultimo aspetto, assieme alla quantità di regolazioni video possibili – tra le quali d’altro canto si rischia di smarrirsi se non si è particolarmente smaliziati – giustifica il prezzo elevato dell’apparecchio, che, però, data l’attuale penuria di titoli Ultra HD disponibili potrebbe non invogliare l’utenza ad un rapido cambio di tecnologia.

di Marco Meta

 


PANASONIC DMP-UB900EG – Riproduttore Bluray Ultra HD

Carta d’identità

  • Marca: Panasonic
  • Modello: DMP-UB900EG
  • Tipo: Riproduttore Bluray Ultra HD
  • Dimensioni: 435x68x207 mm
  • Peso: 2,4 kg
  • Risposta in frequenza: 4 Hz-88 kHz
  • Rapporto S/N: 115 dB (2 canali L/R, FL/FL)
  • Gamma dinamica: 110 dB (2 canali L/R, FL/FL)
  • Livelli uscite analogiche: 2.0 Vrms a 1 kHz
  • Connessioni: 2 uscite HDMI 2.0, 1 uscita digitale coassiale, 1 uscita digitale ottica, uscita stereo analogica RCA, uscita 7.1 analogica RCA, 1 porta USB 2.0 tipo A, 1 slot per schede SD/SDHC/SDXC, porta Ethernet 10/100 Mbps, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band 2.4/5 GHz
  • Dischi riproducibili: Ultra HD Blu-ray, BD-Video, BD-RE, BD-RE DL, BD-R, BD-R DL, 3D Bluray, DVD-Video, DVD±R/RW, DVD±R DL, CD-DA, CD-R, CD-RW

Distribuito da: Panasonic Italia SpA, Viale dell’Innovazione 3, 20126 Milano (MI). Tel. 02 67072556 – www.panasonic.it

Prezzo: € 799,00


Ci è piaciuto:

  • Qualità delle immagini
  • Regolazioni parametri
  • Scaler

Non ci è piaciuto:

  • Nulla da segnalare

 

Panasonic DMP-UB900EG
COMMENTO VOTO
Prestazioni Lo scaler 4K è efficace, la qualità delle immagini Ultra HD 4K HDR sono eccellenti. 9
Possibilità operative Il lettore consente di accedere a contenuti multimediali sia in rete locale sia attraverso la connessione a servizi internet come YouTube e Netflix che propongono diversi contenuti in 4K. Positiva la decodifica dei file audio in formato DSD. 8
Costruzione La macchina è ben rifinita, l’interno molto ordinato. 8
Rapporto qualità/prezzo La qualità delle finiture e delle immagini riprodotte è elevatissima, il prezzo alto è comunque giustificato dalla quantità di regolazioni possibili e dalle performance del processore video. 7

 

Author:

Share This Post On

Submit a Comment