LG BP730

Gallina vecchia fa buon brodo…

Chi vuole aggiornare l’impianto home theater senza spendere cifre importanti può scovare prodotti di buon livello anche nei cataloghi delle stagioni passate: il riproduttore Blu-ray BP730 di LG, uscito nel 2013 già con lo scaler 4K, offre buone prestazioni a un prezzo che ora è ancora più allettante.

apertrua_FDS0154

In tempi di crisi e di “spending review”, tema quanto mai inflazionato in questo periodo, se ci viene voglia di fare un aggiornamento all’impianto home theater, faticosamente messo insieme con i sudati risparmi, sarebbe bene rivolgere la propria attenzione non solo ai prodotti dell’ultimo grido, ma anche a quelli del catalogo della stagione precedente, che possono riservare gradite sorprese.

È il caso del BP730 di LG, riproduttore Blu-ray 3D che, nonostante sia entrato in produzione l’anno scorso, ha caratteristiche di buon livello, come ad esempio lo scaler 4K ed i servizi “smart”, ed oggi si trova in vendita a prezzi scontatissimi (anche sotto i 130 euro). Gli angoli sono arrotondati, le dimensioni molto contenute, con la larghezza standard di 43 cm che si affianca a un’altezza inferiore a 4 cm e una profondità di circa 20 cm. Il frontale, che ha uno “scalino”, è completamente in nero e presenta sulla sinistra la fessura per l’inserimento dei dischi nell’unità ottica di tipo “slot-in”, al centro il piccolo display e sulla destra la porta USB 2.0 compatibile Hi-Speed che permette l’utilizzo di “chiavette” di memoria e hard disk (con file system FAT32 o NTFS), nascosta da uno sportellino.

Il display, ridotto all’essenziale, offre poche indicazioni. I comandi a sfioramento, disposti sullo “scalino” sono retroilluminati. La porta USB consente il collegamento di memorie e hard disk.

Il display, ridotto all’essenziale, offre poche indicazioni. I comandi a sfioramento, disposti sullo “scalino” sono retroilluminati. La porta USB consente il collegamento di memorie e hard disk.

Proprio sullo scalino, a destra, ci sono i tasti retroilluminati a sfioramento per accensione/standby, riproduzione, pausa ed espulsione del disco. Il coperchio, invece, è in alluminio lucido grigio scuro. Sul retro, il cavo di alimentazione fisso, la porta LAN 10/100 Mbit, l’uscita digitale ottica e la porta HDMI, quest’ultima in grado di inviare segnali video da Blu-ray 24p scalati a 4K quando collegata con un TV compatibile. L’hardware dell’apparecchio include anche l’interfaccia di rete Wi-Fi, compatibile 802.11 a/b/g/n dual band; il sistema abilita alla connessione facilitata via WPS, però, poiché comporta rischi di sicurezza per la propria rete wireless nel caso ci sia qualche hacker nei paraggi, ne sconsigliamo l’utilizzo. Le funzionalità del software includono la “Smart TV”, che prevede l’accesso a vari servizi, come CuboVision, Chili, YouTube, Twitter, Spotify, Aupeo e vTuner, tanto per citarne alcuni, ed è possibile scaricarne altri registrandosi; inoltre, c’è il browser per la navigazione Internet.

Il lettore è conforme alle specifiche DLNA versione 1.5, pertanto si possono vedere ed ascoltare contenuti (video, musica e foto) presenti sui server rilevati in rete locale, ed è compatibile Miracast, il protocollo che permette la replicazione, via WiFi, sullo schermo del TV di quanto riprodotto sul display di uno smartphone o tablet compatibile. Tra le altre particolarità di questo apparecchio, va segnalata la presenza del collegamento a Gracenote, il servizio Internet che fornisce informazioni sul video o sul brano audio in corso di riproduzione.

Il Magic Remote, che funziona via Bluetooth, ha pochi tasti. Per attivare lo scorrimento veloce occorre tenere premuto il tasto e a volte si salta direttamente la traccia. L’uscita audio digitale ottica è a fianco della porta LAN 10/100 Mbps. Oltre all’audio, la presa HDMI è in grado di veicolare il segnale video 4K.

Il Magic Remote, che funziona via Bluetooth, ha pochi tasti. Per attivare lo scorrimento veloce occorre tenere premuto il tasto e a volte si salta direttamente la traccia. L’uscita audio digitale ottica è a fianco della porta LAN 10/100 Mbps. Oltre all’audio, la presa HDMI è in grado di veicolare il segnale video 4K.

Numerosi sono i formati multimediali che il lettore è in grado di riprodurre: i video possono essere codificati DivX, XviD, MPEG-1 SS, WMV, AVC, VC1, MPEG-2 PS e MPEG-2 TS, con audio Dolby Digital, DTS, MP3 WMA, AAC e AC3, mentre le tracce audio possono essere file AAC, FLAC, MP3, WMA e WAV. Inoltre, è possibile visualizzare i dischi AVCHD prodotti dalle videocamere e le foto in formato JPG, PNG e GIF.
Nella confezione è compreso un CD con il software Nero MediaHome 4 Essentials, necessario a trasformare un PC o un Mac in server DLNA; in ogni caso, gli ambienti Windows hanno già integrata la funzionalità di condivisione in rete attraverso DLNA. Oltre al telecomando Magic Remote (e una coppia di batterie AAA), che permette di utilizzare il riproduttore muovendo il telecomando come un mouse da computer, tra gli accessori è compreso anche un tag NFC adesivo, che serve per lanciare l’app di controllo del lettore accostandogli uno smartphone o tablet predisposto con questa tecnologia.

Uno sguardo all’interno  mostra una costruzione ordinata e una filatura ridotta.

Uno sguardo all’interno
mostra una costruzione ordinata e una filatura ridotta.

Sotto il dissipatore di calore c’è il processore dual core che controlla  e velocizza le operazioni del lettore.

Sotto il dissipatore di calore c’è il processore dual core che controlla
e velocizza le operazioni del lettore.

La prova

La prima cosa da fare con questo lettore è collegarlo in rete (LAN o WiFi è del tutto indifferente) e installare il firmware aggiornato, cosa che lo rende più stabile. Le impostazioni sono piuttosto semplici, nel mio caso il Magic Remote ha fatto qualche capriccio, ma ho risolto facendo un reset della connessione. Basta tener premuti due tasti sul telecomando, che viene successivamente riagganciato in automatico dal lettore. Collegato l’apparecchio a uno dei TV 4K presenti in redazione, faccio un rapido passaggio per verificare la configurazione e sono pronto per un primo giro di test. Il caricamento dei dischi è velocissimo, un Blu-ray è già operativo in meno di venti secondi; ho provato le peculiarità dello scaler integrato nel lettore con vari titoli in alta definizione: già dai primi passaggi di “Baraka”, bellissimo film-documentario di Ron Fricke che è stato restaurato in 8K e poi passato in 1080p, si intuisce la grande solidità delle immagini e l’ottima resa cromatica. Impressioni confermate con la visione di “Elysium”, diretto da Neil Blomkamp, che, anche con i rapidi movimenti di macchina, offre sempre una riproduzione fluida. Passo a quindi a “The Art of Flight”, interessante documentario sulla vita degli “snowboarder” più famosi, grazie al quale riesco ad apprezzare la buona profondità del nero, assieme a una resa cromatica molto intensa. Con il video in 3D, visionando “L’avventura del Grand Canyon”, diretto da Greg MacGillivray, a parte qualche indecisione sul panning, le immagini sono ben definite e il crosstalk molto limitato.

La pagina iniziale offre le principali funzioni del lettore, tutte navigabili con il Magic Remote.

La pagina iniziale offre le principali funzioni del lettore, tutte navigabili con il Magic Remote.

La configurazione è molto semplice, per attivare lo scaler 4K è necessario impostare il parametro in modalità “Auto”.

La configurazione è molto semplice, per attivare lo scaler 4K è necessario impostare il parametro in modalità “Auto”.

Nulla da eccepire sulle tracce audio multicanale dei Blu-ray. Per quanto riguarda la riscalatura dei DVD, l’apparecchio non fa miracoli, sebbene non ci siano particolari difetti da segnalare, a parte un livello di luminosità un pelino accentuato. Durante la riproduzione di Blu-ray, DVD, file video, CD e tracce musicali, premendo il tasto INFO/Menu sul telecomando, si attiva la ricerca sul database Gracenote, che in caso positivo visualizza la copertina del titolo e altri dettagli. Un aspetto molto interessante del BP730 è la possibilità di accedere via DLNA ai contenuti condivisi in rete locale: all’accensione effettua una scansione dei server disponibili, che vengono presentati nella schermata principale dell’interfaccia utente. Tutti i contenuti di prova (un insieme di file video HD e audio di vario genere) che ho sottoposto al lettore sono stati riprodotti correttamente, sia via DLNA che con una memoria USB collegata alla porta frontale. Ottima la qualità delle fotografie visualizzate in 4K, che assumono ben altra profondità e livello di dettaglio rispetto alla riproduzione normale. Anche Miracast, cioè il protocollo che permette il mirroring dello smartphone (o tablet) sullo schermo del TV, funziona egregiamente, con un ridottissimo ritardo nella visualizzazione: attivandolo sullo smartphone, il lettore propone una lista delle periferiche compatibili con le quali ci si può collegare.

La foto, purtroppo, non riesce a dimostrare la bontà dell’immagine 4K; sulla sinistra è visibile il menu di opzioni che si ottiene premendo il tasto INFO/Menu sul telecomando.

La foto, purtroppo, non riesce a dimostrare la bontà dell’immagine 4K; sulla sinistra è visibile il menu di opzioni che si ottiene premendo il tasto INFO/Menu sul telecomando.

Il TV testimonia il tipo di segnale in ingresso (4K).

Il TV testimonia il tipo di segnale in ingresso (4K).

La pagina principale dei servizi Smart TV è del tutto simile a quella presente negli apparecchi TV di LG.

La pagina principale dei servizi Smart TV è del tutto simile a quella presente negli apparecchi TV di LG.

Chili è un servizio di Video on Demand con un discreto catalogo.

Chili è un servizio di Video on Demand con un discreto catalogo.

I servizi Smart TV diventano disponibili non appena si registra un account: sono del tutto analoghi a quelli presenti sugli apparecchi TV della Casa e relativamente rapidi nel caricamento. Con la registrazione si accede a un ampio catalogo di applicazioni, che possono essere aggiunte secondo i propri gusti. Per le applicazioni di streaming in HD è necessaria una connessione ADSL veloce, altrimenti si rischia di non ottenere una visualizzazione fluida dei filmati. Il browser Internet, grazie al Magic Remote, è abbastanza semplice da utilizzare e rapido nel caricamento delle pagine web. Negli altri casi l’utilizzo del telecomando si è rivelato poco pratico, poiché mancano alcuni tasti e il tastierino numerico: è decisamente più comodo utilizzare lo smartphone con l’app, che consente di controllare meglio il lettore.

La schermata principale dell’app LG Remote per Android.

La schermata principale dell’app LG Remote per Android.

Con la modalità “suono privato” si può ricevere sul dispositivo mobile, via Wi-Fi, l’audio del lettore, per l’ascolto tramite cuffia.

Con la modalità “suono privato” si può ricevere sul dispositivo mobile, via Wi-Fi, l’audio del lettore, per l’ascolto tramite cuffia.

Operazione facilitata se sul dispositivo mobile si dispone della tecnologia NFC: la prima volta che si avvicina lo smartphone al tag incluso nella confezione viene richiamato il Google Play per scaricare e installare l’app LG Remote. Oltre alla funzionalità di telecomando, questa consente di attivare la modalità chiamata “suono privato”, che trasmette il segnale audio sul dispositivo mobile mediante WiFi, per l’ascolto in cuffia.

L’app LG Remote può trasformare lo smartphone perfino in un gamepad,  utile per i giochi nella Smart TV.

L’app LG Remote può trasformare lo smartphone perfino in un gamepad, utile per i giochi nella Smart TV.

Conclusioni

I punti di forza di questo apparecchio sono parecchi: l’ottima qualità del lettore ottico, la versatilità nella riproduzione di contenuti digitali, l’upscaling 4K, la presenza del WiFi integrato e della smart TV con browser internet, tutto in un unico pacchetto, che di questi tempi si trova in Rete a un livello di prezzo molto abbordabile, meno di 130 euro.

di Marco Meta


Ci è piaciuto

  • Velocità di caricamento dei dischi
  • Compatibilità con molti formati digitali
  • L’app LG Remote

Non ci è piaciuto

  • Mancanza uscita stereo analogica
  • Magic Remote poco pratico

Carta d’identità

  • Marca: LG
  • Modello: BP730
  • Tipo: riproduttore Blu-ray
  • Dimensioni: 430×37,5×203 mm
  • Peso: 1,6 kg
  • Connessioni: 1 uscita HDMI, 1 uscita digitale ottica, 1 porta USB 2.0 tipo A, porta Ethernet 10/100 Mbps, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n dual band 2,4/5 GHz.

Dischi riproducibili: BD-Video, BD-RE, BD-R, 3D Blu-ray, DVD-Video, DVD±R/ RW, DVD±R DL, CD-DA, CD-R, CD-RW

Distributo da: LG Electronics Italia S.p.A. Tel. 199 600099 – www.lg.com/it

 

Autore: redazione

Condividi questo post su

Pubblica un commento