Sony UBP-X700

Essenziale ma funzionale, performante ma economico.

Il Sony UBP-X700 è un compatto lettore 4k che fa quasi tutto, lo fa bene ed ha un prezzo contenuto. Come è possibile? Perché non fa nessuna concessione al lusso. Non c’è nemmeno un piccolo display. La costruzione è molto basica, non nell’accezione chimica del termine, ma nel senso di minimale. Il frontale è davvero sobrio; il cassetto di caricamento è occultato dietro uno sportellino e sono visibili solo tre elementi: il tasto di accensione, quello di apertura e una porta USB. L’alimentazione è esterna, come quella dei computer portatili. Non ne farei un dramma, perché in virtù di questi “sacrifici” con più o meno 200 euro vi portate a casa un lettore Blu-ray UHD compatibile Dolby Vision, un lettore di SACD (non di DVD-Audio ma pazienza), uno streamer audio/video (privo di uscite analogiche ma anche in questo caso poco importa) in grado di gestire i formati audio in alta definizione.

L’assenza dell’alimentatore, che in questo caso è esterno come nei computer portatili, rende ancora più semplice e lineare la struttura interna, costituita da una scheda e dalla meccanica di lettura.

Bene, constato con piacere che sono arrivato alle conclusioni ed ho finito l’articolo… O no? Diciamo allora che l’interfaccia grafica è in sintonia con il resto: c’è tutto, è ben fatta, chiara, lineare, anche se non “sfavillante”. La schermata home è anche personalizzabile, raccogliendo nella zona centrale le icone di accesso ai servizi utilizzati più spesso. Tra quelli di streaming video che forse è un po’ limitante non trovare mi vengono in mente quelli di Amazon e di Google.

La schermata di controllo è molto semplice ma funzionale e per di più personalizzabile. Purtroppo manca qualche app che potrebbe fare comodo nel caso di abbinamento a televisori non recentissimi, per i quali il lettore funge anche da upgrade delle funzioni smart.

 

La grafica del media player è molto semplice ma l’apparecchio funziona senza intoppi.

Sul pannello posteriore troviamo l’essenziale: due uscite HDMI, una audio/video 2.0a ed una solo audio 1.4, la porta ethernet (il wi-fi integrato è 802.11b/g/n) e una uscita digitale coassiale. Tramite la connessione di rete è possibile effettuare il controllo remoto via IP. Il client DLNA si è dimostrato efficiente. L’apparecchio permette di riprodurre file audio a 24 bit/192 kHz e DSD fino a 11,2 MHz. Il lettore gestisce file in formato ALAC, AIFF, WAV, AAC, FLAC, WMA, ed MP3. Nessun problema nel passaggio delle codifiche audio ad oggetti Dolby Atmos e DTS:X.

Sul pannello posteriore troviamo solo una coppia di uscite HDMI (una solo audio), un’uscita digitale coassiale e la presa di rete.

Al piccolo ma comodissimo telecomando in dotazione si può rimproverare solo la mancanza della retroilluminazione; al tasto per il richiamo diretto di Netflix se ne affianca un altro liberamente assegnabile. L’unità può essere programmata anche per controllare le funzioni di base del televisore. L’apparecchio può essere controllato anche tramite una app gratuita disponibile per iOS e Android.

La prova d’uso

L’apparecchio risponde ai comandi con la giusta reattività e tutto sommato la costruzione economica non pregiudica mai la piacevolezza con cui si interagisce con questo lettore. Abbiamo effettuato diversi test di riproduzione di contenuti in rete tramite il client DLNA e non è emerso nessun problema. Ma quello che poi conta maggiormente è che la resa video è davvero di ottimo livello. La prova che a mio avviso qualifica più di ogni altra la bontà dell’UBP-X700 è quella dell’upscale in 4K dei contenuti in definizione standard; peccato che da menu non sia possibile forzare l’uscita HDMI alla risoluzione nativa dei contenuti, ma sia necessario impostare manualmente la risoluzione. Ma a parte questo, il lavoro dello scaler è privo di incertezze, con dettagli resi in maniera molto precisa, senza problemi nella gestione del movimento. Le immagini sono nel complesso precise ma non perdono mai quella morbidezza unita al realismo e alla credibile resa cromatica che abbiamo sempre apprezzato nei TV della casa.

Conclusioni

Il Sony UBP-X700 è un compatto lettore 4k che fa quasi tutto, lo fa bene ed ha un prezzo contenuto… Déjà vu? No, semplice pigrizia del recensore. Anche volendo, non è facile trovare un motivo (se non un parco app non tra i più completi) per cui non consigliare l’apparecchio a potenziali utilizzatori di ogni rango, da quello che ha un impianto HT di costo contenuto che non giustificherebbe un investimento più consistente a chi magari ha dato fondo a tutte le proprie risorse e ha bisogno di un prodotto che non sminuisca le potenzialità di ciò che possiede ma che non ha ancora a disposizione il budget per un prodotto high-end.

di Mario Mollo

 


Ci è piaciuto:

  • La qualità video offerta, elevata in assoluto e ben al di là di quello che il prezzo contenuto potrebbe far supporre.
  • La versatilità è davvero molto buona: l’apparecchio riproduce molti formati video e audio ed è anche compatibile Dolby Vision. Peccato per la mancanza di alcune app di streaming video, che in caso di abbinamento a televisori non recentissimi avrebbe fatto piacere avere a disposizione.

Non ci è piaciuto:

  •  Volendo trovare un pelo nell’uovo, l’alimentazione esterna non è la soluzione più pratica ed elegante.

Distributore per l’Italia: Sony Europe Limited -Sede Secondaria Italiana, Via Rizzoli 4, 20132 Milano. www.sony.it
Prezzo: Euro 220,00

 

Caratteristiche dichiarate dal costruttore

  • Dimensioni (LxAxP): 320x45x210 mm
  • Peso: 1,4 kg

 

Author:

Share This Post On

Submit a Comment