MusicBoost di Arcam

Il DAC con la custodia o la custodia col DAC?

Il MusicBoost di Arcam è un jacket per l’iPhone 6 che, oltre a migliorare le prestazioni audio, ne incrementa l’autonomia grazie alla batteria integrata.

Siccome gli smartphone sono diffusissimi e sempre più audiofili vorrebbero migliorare la propria esperienza di ascolto con il proprio dispositivo mobile, molti costruttori di apparecchiature Hi-Fi si stanno cimentando nella realizzazione di strumenti che consentano di realizzare questo desiderio.

arcam-02

Così, anche il costruttore britannico Arcam ha lanciato la propria soluzione per i possessori di iPhone 6: il dispositivo, secondo le intenzioni di Arcam, rappresenta un metodo facile per migliorare le prestazioni sonore dello smartphone di Apple, mettendo a disposizione dell’utente pure una protezione fisica e una batteria aggiuntiva.

Si presenta come una custodia, senza protezione frontale, in materiale leggermente gommato per migliorare la presa, che ha sul fondo dell’alloggiamento un connettore Lightning, lo standard per gli apparecchi mobili di Apple delle ultime generazioni, una batteria integrata da 2.800 mAh, una presa cuffia da 3,5 mm, una presa microUSB per la ricarica della batteria e del telefono, e una griglia che funge da sbocco di uscita per gli altoparlanti integrati dell’iPhone.

Sul frontale, alla sinistra c’è il pulsante per l’attivazione della batteria e, alla destra, una fila di LED bianchi che ne evidenziano il livello di carica. Sul retro, nella parte alta si trova l’apertura ellittica in corrispondenza della fotocamera posteriore con il flash dello smartphone.

Il principio di funzionamento del MusicBoost è molto semplice: si inserisce l’iPhone nel jacket, si collega la cuffia alla presa e si ascolta la musica elaborata dal DAC di Arcam, basato su chipset Texas Instruments/Burr Brown, che preleva il flusso audio digitale direttamente dal connettore Lightning.

Secondo la casa, la sezione di amplificazione dedicata, basata anch’essa su circuiti integrati Texas Instruments, dovrebbe portare ad un netto incremento della potenza di uscita, e la batteria integrata consentire il raddoppio dell’autonomia dello smartphone. Nella confezione di vendita è incluso un cavetto USB/microUSB per ricaricare la custodia e il telefono.

La prova

Ho effettuato la prova utilizzando la cuffia PM-1 di Oppo, con il riproduttore standard dell’iPhone e alcuni brani 48 kHz/24 bit (estratti da “Scratch My Back” di Peter Gabriel e da “Mahler 5”, con la London Symphony Orchestra diretta da Georgiev) convertiti da FLAC in ALAC, ascoltandoli prima in versione “liscia” e successivamente con il MusicBoost.

Per quanto riguarda la potenza di uscita, con la stessa regolazione del livello, c’è più pressione sonora, ma non così elevata rispetto all’ascolto senza il dispositivo Arcam. Diversa, invece, la sensazione che rilevo in merito alla riproduzione in gamma bassa e media, che è diventata decisamente più incisiva.

L'ascolto dei brani attraverso il MusicBoost è del tutto trasparente, non c'è alcun controllo specifico per il dispositivo.

L’ascolto dei brani attraverso il MusicBoost è del tutto trasparente, non c’è alcun controllo specifico per il dispositivo.

Avverto un incremento della spazialità del dettaglio in banda alta, niente di stratosferico, ma un suono un po’ più preciso, così da consentirmi di cogliere alcune sfumature in secondo piano che prima, senza l’intervento del MusicBoost, restavano più nascoste; stessa precisione che spicca durante il pieno d’orchestra, ora meno caotico. Ho ascoltato anche alcune tracce compresse (MP3) per verificare se, con e senza il dispositivo, ci fossero differenze udibili, ma devo ammettere di non averne trovate. In generale, il suono del DAC di Arcam mi è parso abbastanza caldo e piacevole; ovviamente, molto dipende dalla cuffia che si impiegherà.

Il MusicBoost, che è prodotto per iPhone 6, funziona in realtà anche con il 6S, però diventa molto difficoltoso estrarre il telefono una volta inserito, a causa delle misure di pochissimo maggiori (0,1 mm in larghezza e 0,2 mm di spessore) rispetto al 6. Abbastanza incomprensibile la scelta (dal punto di vista dell’utente) di dotare il jacket di una presa per la ricarica in formato microUSB, invece che Lightning.

Conclusioni

Gli audiofili iPhone 6-dotati che intendono migliorare la qualità di ascolto della musica, proteggendo lo smartphone e incrementandone contemporaneamente l’autonomia, troveranno sicuramente interessante la soluzione di Arcam.

di Marco Meta


Ci è piaciuto

  • Riproduzione gamma medio-bassa
  • Incremento dettaglio

Non ci è piaciuto

  • Presa microUSB al posto di Lightning
  • Assenza protezione frontale

Carta d’identità

  • Marca: Arcam
  • Modello: MusicBoost
  • Tipo: amplificatore per cuffie/DAC
  • Peso: 100 g
  • Connessioni: 1 ingresso USB 2.0 tipo microB (solo carica), 1 uscita cuffia 3,5 mm

Distribuito da: MPI Electronic Srl, Via De Amicis 10/12, 20010 Cornaredo (MI).
Tel. 02 9361101 – www.mpielectronic.com

Author:

Share This Post On

Submit a Comment