Lettore UHD Blu-ray universale Pioneer UDP-LX500

Lo scorso settembre Pioneer ha presentato in Giappone il suo primo modello Ultra HD Blu-ray: il lettore universale UDP-LX500. La lista delle compatibilità non tradisce le attese, includendo dischi UHD Blu-ray/BD video, DVD-Audio/Video, SACD e CD, oltre ai supporti BD-R/RE, DVD ± R/RW, CD-R/RW, file AVCHD e DSD. Il lettore software riproduce da disco, porta USB e rete LAN file audio WAV/AIFF, FLAC/ALAC, DSD, OGG Vorbis, MPEG2, AAC, WMA, MP3, immagini JPG, MPO, PNG, GIF e video MP4, WMV, AVI, 3GP, FLV.  

Il Pioneer UDP-LX500 supporta i formati High Dynamic Range HDR10, Dolby Vision e, grazie a un firmware che verrà rilasciato nel corso del 2019, anche il secondo standard con metadati dinamici, ovvero HDR10+. Da notare la possibilità di visualizzare i metadati HDR come il  MaxFALL e MaxCLL, curva del gamma e parametri del monitor usato nella color correction, potendo selezionare preimpostazioni SDR/HDR per il tipo di TV/proiettore utilizzato.

Come da tradizione nei Pioneer di fascia alta è stata posta una grande cura all’aspetto costruttivo. Per l’isolamento dalle interferenze elettromagnetiche viene impiegata una struttura a tripla camera, che contiene rispettivamente l’alimentazione, i circuiti digitali e quelli analogici. Il telaio è in acciaio da 1,6 mm, rinforzato alla base da un’ulteriore piastra dello stesso materiale spessa 3 mm, così da renderlo più rigido, abbassarne il baricentro e portare la massa totale a 10,3 kg. La meccanica di lettura è ricoperta da una struttura honeycomb per sopprimere le risonanze e le onde stazionarie interne.

L’unità è installata in una camera flottante con uno strato in gomma che ricopre la base in acciaio, fissata rigidamente allo châssis. La struttura Acoustic Damper Tray evita che le vibrazioni indotte dalla rotazione del disco si trasmettano alle superfici esterne. La motherboard è dotato di un foro passante a 6 strati (IVH, Interstitial Via Hole), soluzione che permette di ottimizzare il cablaggio dei segnali digitali e minimizzare la resistenza di terra, migliorando nettamente il rapporto segnale/rumore nell’elaborazione dei segnali audio/video.

Il circuito di reclocking PQLS (Precision Quartz Lock System) minimizza il jitter quando il lettore è collegato ai sinto-amplficatori Pioneer SC-LX701, SC-LX801 o SC-LX901. Tra i connettori è presente la seconda uscita HDMI solo audio, porte Ethernet/RS-232, una uscita linea single ended e il pin RCA ‘Zero Signal’, da collegare all’ingresso di un dispositivo audio o video per ottenere un segnale di massa di riferimento. Incluso in dotazione un telecomando di tipo retro-illuminato.

 

La disponibilità è prevista per il gennaio 2019. Il prezzo per il mercato nipponico è di 185.000 yen, circa 1447€.

 

www.pioneer-audiovisual.eu/it

 

 

Autore: Redazione

Condividi questo post su

Pubblica un commento