Amazon Fire TV Stick Basic Edition

La chiavetta per lo streaming

La chiavetta di Amazon permette di accedere con semplicità ai servizi di streaming via Internet, in particolare per quella fascia di utenza che possiede Smart TV un po’ datate oppure prive completamente di questo tipo di funzionalità. Inoltre, gli abbonati ad Amazon Prime possono approfittare di un’interessante offerta per acquistare il dispositivo con un bello sconto e accedere facilmente al servizio Prime Video incluso nella quota annuale.

Se non si ha la Smart TV ci pensa Amazon a rendere facile l’accesso ai servizi di streaming che passano attraverso la rete: l’ultima novità del leader del commercio elettronico è la chiavetta Fire TV Stick Basic Edition, in realtà un vero e proprio set-top box in miniatura provvisto di sistema operativo Fire OS basato su Android che va ad insidiare la fascia di mercato in cui si colloca il Chromecast di Google.

Il dispositivo di Amazon, reso disponibile a inizio novembre in Italia e altri mercati, è un piccolo parallelepipedo nero dotato di connettore HDMI che può essere collegato direttamente all’apparecchio TV; l’alimentazione viene fornita da un trasformatore USB fornito nella confezione assieme ad una prolunga/adattatore maschio-femmina HDMI utilizzabile nel caso in cui non ci sia lo spazio fisico per collegare il dispositivo.

La schermata Home del dispositivo è molto orientata verso i contenuti disponibili tramite Amazon Prime Video; nella parte alta della schermata si trova il menu che consente di selezionare l’opzione desiderata.

Le app installabili, che poi saranno presentate nella schermata principale, sono suddivise in categorie ma manca un’opzione di ricerca. Alcune volte la categoria non corrisponde esattamente alla tipologia dell’app.

La terza voce di navigazione del menu principale permette di aprire le impostazioni per il collegamento Wi-Fi e la connessione di dispositivi Bluetooth, oltre alle altre opzioni di configurazione.

Si controlla mediante un piccolo telecomando Bluetooth, nero anch’esso, provvisto di alcuni tasti essenziali ma privo di microfono e quindi di Alexa, l’assistente digitale di Amazon. L’hardware su cui si basa il Fire TV Stick è un SoC MediaTek MT8127, dotato di processore quad-core ARM a 1,3 GHz di frequenza con GPU Mali-T450, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria flash non espandibile di cui circa 6 disponibili per l’utente.

La connettività in rete è fornita dall’interfaccia Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band provvista di doppia antenna MIMO. L’uscita HDMI può emettere un segnale video 720p oppure 1.080p@60Hz, pertanto il dispositivo non è utilizzabile per vedere i contenuti 4K. Nella confezione sono presenti anche due batterie stilo AAA per il telecomando e un piccolo manuale d’uso.

Il Fire TV Stick non ha un tasto per spegnerlo, ma si può esclusivamente mettere in stand-by: l’opzione è ben nascosta tra le impostazioni del dispositivo.

Con l’app Aida64 si ottengono tutte le informazioni sull’hardware, in particolare si nota il chipset quad core MediaTek MT8127 impiegato nel dispositivo.

Un particolare delle applicazioni: se all’interno del riquadro è presente una nuvola, vuol dire che al primo lancio sarà scaricata dalla Rete ed installata sul Fire Stick.

La prova

Da abbonato ad Amazon Prime, ho approfittato dell’offerta ed acquistato il Fire TV Stick Basic Edition che ho ricevuto il giorno successivo all’ordine. Collegato al TV col suo adattatore HDMI e l’alimentatore in dotazione mi è bastato seguire la procedura guidata inserendo i parametri del collegamento Wi-Fi per utilizzarla immediatamente, poiché le informazioni del mio account Amazon necessarie ad accedere a tutti i contenuti del servizio Prime Video erano già configurate.

Qualora non si abbia un account Amazon Prime, il dispositivo può essere utilizzato ugualmente, seppur con alcune limitazioni dei servizi e delle app. Per l’alimentazione si potrebbe utilizzare, se disponibile, una porta USB del TV con uscita a 1 A, nonostante sul piccolo manuale presente nella confezione sia riportato di utilizzare sempre l’alimentatore originale. Riguardo l’interfaccia utente, è identica a quella dei tablet Fire commercializzati da Amazon, mentre le app dominanti sono quelle dei servizi Prime Video.

Le applicazioni sono disposte tutte nella pagina home, nel caso se ne voglia aggiungere qualcuna tra quelle disponibili sul marketplace di Amazon; mancando una funzione di ricerca, è possibile passare alla voce del menu denominata “Categorie” e selezionarle per tipologia, sebbene in alcuni casi non ci sia una vera attinenza con la catalogazione prevista. In alternativa, si può utilizzare un PC per accedere al proprio account Amazon, procedere ad un acquisto (fittizio se l’app è gratuita) e successivamente sincronizzare il Fire TV Stick.

Esistono alcune applicazioni Android come Easy Fire Tools e App2Fire che consentono di caricare le app da smartphone/tablet sul dispositivo di Amazon, ma non tutte le app Android sono compatibili con esso, ad esempio Eurosport Player non sono riuscito a farlo funzionare nonostante abbia seguito alcune “guide” che si trovano in rete. Si trova anche l’app (Fire TV, guarda caso) per impiegare lo smartphone come telecomando. Le ottimizzazioni del sistema operativo rendono il Fire TV Stick reattivo a dispetto della scelta di un hardware con risorse piuttosto limitate, che però risulta ben sfruttato se messo a confronto con alcune recenti implementazioni di Android TV, tutto sommato non particolarmente riuscite.

L’operatività col telecomando è molto facile, il sistema risponde abbastanza rapidamente; l’interfaccia Bluetooth consente il collegamento di accessori come controller di gioco e cuffie wireless; nel caso di queste ultime, il sistema consiglia di connettersi in Wi-Fi a 5 GHz per evitare interferenze.

Provando a guardare un episodio di una delle serie TV disponibili su Prime Video ed utilizzando una cuffia Bluetooth ho riscontrato delle brevi interruzioni dell’audio dopo aver impostato la connessione Wi-Fi secondo quanto suggerito, mentre con Wi-Fi a 2,4 GHz è – stranamente – filato tutto liscio; ascoltando con la stessa cuffia tracce musicali con l’app Music non ho rilevato differenze. Nell’essenziale menu delle impostazioni si può abilitare l’HDMI-CEC, nel caso in cui il televisore lo supporti, per controllare il dispositivo con un unico telecomando.

La schermata principale dell’app Prime Video è coerente con la Home del Fire TV Stick.

Una schermata catturata dall’app Easy Fire Tools per Android che consente il trasferimento e l’installazione delle app da smartphone a Fire TV Stick.

La qualità nella visione in Prime Video di contenuti HD 1080p@60Hz è abbastanza elevata, nel caso in cui si disponga di un collegamento a internet veloce: se durante la riproduzione si preme il tasto centrale del telecomando, nella parte bassa a sinistra dello schermo è riportata la qualità del video, che può assumere i valori “HD” o “HD 1080p”. Per godere delle tracce audio in versione multicanale ho dovuto collegare il Fire TV Stick a uno degli ingressi HDMI disponibili sul mio sintoamplificatore, e all’ascolto ho riscontrato una buona qualità.

Peccato non sia possibile cambiare la lingua o attivare i sottotitoli una volta iniziata la visione, ma occorre obbligatoriamente tornare sulla scheda informativa del contenuto. Ho installato l’app VLC per tentare di riprodurre in rete locale degli estratti da DVD e Blu-ray: con i primi nessun problema, mentre con i secondi ho rilevato blocchi, squadrettature del flusso video e interruzioni di quello audio dovuti al bitrate più elevato, che non riesce ad essere elaborato dal sistema; sebbene in multicanale, l’audio è campionato da VLC in PCM stereo a 48 kHz, anche nel caso della riproduzione di contenuti musicali a 192 kHz/24 bit.

Conclusioni

Di sicuro si tratta di un dispositivo che conviene agli abbonati Amazon Prime (e quindi a Prime Video) e inoltre la presenza dell’app per accedere a Netflix agevola molto l’accesso a un’ampia libreria di contenuti, seppure in “semplice” Full HD; speriamo nella prossima versione avanzata del dispositivo per 4K e HDR. Tutte le altre funzionalità (giochi in primis) le ritengo abbastanza residuali. Un pratico regalo per aggiornare TV un po’ datati.

Marco Meta


Ci è piaciuto

  • Semplicità d’uso app preinstallate
  • Qualità video

Non ci è piaciuto

  • Complicato installare app aggiuntive

Carta d’identità

  • Marca: Amazon
  • Modello: Fire TV Stick Basic Edition
  • Tipo: set-top box Android
  • Dimensioni: 85,9x30x12,6 mm
  • Peso: 32 g
  • Sistema Operativo: Fire OS (basato su Android).
  • Connettività: HDMI, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band 2,4 GHz/5 GHz MIMO 2×2, Bluetooth 4.1, microUSB (solo alimentazione).
  • Processore: MediaTek MT8127 quad-core (1,3 GHz) + GPU Mali-T450 MP4.
  • RAM: 1 GB.
  • Memoria interna: 8 GB (disponibile 6 GB circa)

Distribuito da: Amazon www.amazon.it

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment