Sony SRS-X88 – speaker wireless

Nella botte piccola c’è il vino buono

X88 è uno speaker compatto, nato per soddisfare le esigenze di ascolto della musica laddove non è possibile posizionare un impianto HiFi, anche di dimensioni ridotte. Collegabile in rete locale, permette di accedere alle radio Internet e alle proprie librerie musicali via DLNA. Fa contenti anche i possessori di dispositivi della mela morsicata per merito della compatibilità AirPlay. Last but not least, la riproduzione di buona qualità.

158-160-AR369-Sony-SRS-X88-speaker-portatile-DVprova-1

I diffusori per dispositivi mobili sono diventati un buon business per i produttori di apparecchi elettronici, grazie alla proliferazione di smartphone e tablet e al consenso riscosso dalla musica liquida. Sony ci sorprende con una nuova linea dotata di DAC integrato per la musica ad alta risoluzione, capace di riprodurre anche file in formato DSD. In questo articolo andiamo ad analizzare il modello SRS-X88, uno speaker di dimensioni compatte e dotato di molte funzionalità.

Questo diffusore, che ha gli spigoli leggermente smussati e si presenta con una livrea nera lucidata a specchio, ha i pannelli laterali in alluminio spazzolato e i tasti a sfioramento per il controllo dell’unità posizionati all’angolo destro del lato superiore. Quest’ultimo accoglie anche la superficie di contatto NFC (in posizione centrale) per l’accoppiamento Bluetooth dei dispositivi mobili predisposti. Il frontale, protetto da una griglia metallica rimovibile con l’attrezzo magnetizzato incluso nella confezione, alloggia agli estremi i Super Tweeter a cupola morbida da 20 mm, sotto i quali sono posizionati i midrange magnetic fluid da 40 mm, che offrono efficienza e potenza a dispetto delle dimensioni ridotte.

158-160-AR369-Sony-SRS-X88-speaker-portatile-DVprova-2

Nella parte centrale ci sono i due radiatori passivi di forma pseudo-ellittica col piccolo subwoofer nel mezzo; tutti e tre i driver hanno la sospensione in gomma sagomata per migliorare l’emissione. Nella parte bassa del retro sono ospitati la presa per l’alimentazione con adattatore esterno, la presa stereo analogica su jack da 3,5 mm, il tasto WPS per l’associazione a una rete Wi-Fi 802.11 a/b/g/n Dual Band (2,4/5 GHz), la presa di rete ethernet, la porta USB 2.0 tipo B per il collegamento a PC (oppure Walkman, con adattatore specifico) e la porta USB 2.0 tipo A per il collegamento di memorie flash, iPhone, iPad, iPod e Walkman.

Nella parte alta c’è l’antenna retrattile per Wi-Fi che va estratta e alzata; i dispositivi mobili si possono connettere senza fili anche via Bluetooth 3.0, che include LDAC, un codec di Sony che consente la trasmissione efficiente di flussi audio ad alta risoluzione tra apparecchi compatibili. Nel piccolo X88 ci sono diverse tecnologie progettate per migliorare la qualità della riproduzione: S-Master HX, che si occupa dell’amplificazione digitale, DSEE HX per restituire ampiezza alle tracce compresse e ClearAudio+ che elabora automaticamente il suono per una maggiore chiarezza e separazione nella riproduzione.

L’apparecchio riporta tra i formati riproducibili file compressi in MP3, AAC e WMA, file ad alta risoluzione WAV, AIFF, FLAC e ALAC fino a 192 kHz/24 bit e DSD 2,8 MHz. Tramite la connessione cablata o la connessione wireless si può ascoltare la musica condivisa su server DLNA, collegarsi a TuneIn, oppure utilizzare il diffusore come uscita con Spotify Connect e i servizi Google Cast.

sony_FDS1178

I comandi sul diffusore sono tutti posizionati nel pannello superiore, all’angolo destro.

I dispositivi Sony dell’ultima generazione, e tra questi SRS-X88 appunto, sono controllabili mediante l’app gratuita SoundPal, disponibile per dispositivi iOS e Android, che va a sostituire il piccolo telecomando compreso nella confezione, per gestire completamente la riproduzione e l’ascolto in modalità multi-room, qualora fossero rilevati in rete locale altri diffusori compatibili.

Inoltre, è possibile scaricare dal sito Sony il software MediaGo, per l’organizzazione e ottimizzazione dei contenuti che potranno essere riprodotti sul PC Windows oppure su uno dei dispositivi supportati (tra i quali proprio l’X88). La guida semplificata e una coppia di batterie per il telecomando completa la dotazione dello speaker.

La prova

Una volta estratto dalla scatola e collegato all’alimentazione elettrica, lo speaker è pronto a funzionare: lo accendo e collego una memoria USB alla porta posteriore con un po’ di tracce di test in vari formati. Quelli compressi vengono riprodotti senza alcun problema, così come le tracce in alta risoluzione: passo attraverso vari generi, rock, fusion e classica, salendo di campionamento fino ai 192 kHz/24 bit e l’ascolto risulta sempre piacevole. Il “piccoletto” suona forte e, evitando di arrivare a livelli di clipping, l’audio riempie bene la stanza in cui mi trovo.

L’accoppiamento con uno smartphone dotato di NFC è facilissimo: sfiorando la superficie abilitante del diffusore si attiva immediatamente il collegamento Bluetooth ed è quindi possibile ascoltare le tracce in streaming con discreta qualità. Provo il collegamento in rete e procedo a installare l’app SoundPal sullo smartphone, che “vede” immediatamente l’X88. Sempre tramite app, navigo sui server DLNA che ho a disposizione e metto in lista alcune tracce test in DSD 2,8 MHz prelevate dal sito 2L; il caricamento è abbastanza rapido e la riproduzione ha una buona qualità.

Se si possiede un dispositivo NFC l'associazione con il diffusore è questione di pochi secondi.

Se si possiede un dispositivo NFC l’associazione con il diffusore è questione di pochi secondi.

Il collegamento in rede dell'X88 viene completamente gestito dall'app SongPal

Il collegamento in rede dell’X88 viene completamente gestito dall’app SongPal

Dall'app si può selezionare la riproduzione delle stazioni radio presenti in TuneIn.

Dall’app si può selezionare la riproduzione delle stazioni radio presenti in TuneIn.

Mi rendo conto, facendo un tentativo, che il diffusore è in grado di riprodurre anche i file DSD a 5,6 MHz, che non risulta tra i formati compatibili dichiarati. Per utilizzare Play Google occorre avere dei brani su cloud, mentre se si vogliono riprodurre i contenuti memorizzati nel dispositivo mobile bisogna rivolgersi ad app gratuite come LocalCast, che consente lo streaming sugli apparecchi compatibili Google Cast.

Il cambio di stazione su TuneIn con l’app SongPal da smartphone Android è piuttosto lento; anche Google Cast necessita di qualche perfezionamento, che sicuramente arriverà con i prossimi rilasci del firmware. La comunicazione con i dispositivi iOS è più semplice se confrontata con Android: è sufficiente attivare AirPlay, selezionare il brano tra quelli presenti in memoria e riprodurlo.

L’applicazione MediaGo cataloga rapidamente i contenuti multimediali del PC sul quale viene installato; selezionando una traccia e cliccando col tasto destro del mouse si può utilizzare la funzione “Throw”, che inizia la riproduzione sul dispositivo o gruppo di dispositivi compatibili (ad esempio, nel caso in cui siano visibili in rete locale altri diffusori si può gestire la riproduzione multi-room).

Con SongPal si può navigare tra le condivisioni DLNA.

Con SongPal si può navigare tra le condivisioni DLNA.

Un po' a sorpresa mi rendo conto che il diffusore riproduce persino i DSD a 5,6 MHz.

Un po’ a sorpresa mi rendo conto che il diffusore riproduce persino i DSD a 5,6 MHz.

Per riprodurre i brani memorizzati sul dispositivo mobile utilizzando Google Cast è necessaria l'app Localcast.

Per riprodurre i brani memorizzati sul dispositivo mobile utilizzando Google Cast è necessaria l’app Localcast.

L'app SongPal c'è anche su iOS e consente di fare esattamente le stesse cose della versione Android.

L’app SongPal c’è anche su iOS e consente di fare esattamente le stesse cose della versione Android.

Grazie al supporto Airplay, inviare sul diffusore la musica in riproduzione è un gioco da ragazzi: è sufficiente cliccare sull'icona accanto a AirDrop.

Grazie al supporto Airplay, inviare sul diffusore la musica in riproduzione è un gioco da ragazzi: è sufficiente cliccare sull’icona accanto a AirDrop.

Installando l'applicazione MediaGo scaricabile dal sito di Sony si trasforma il PC Windows in un server multimediale. Utilizzando la funzione "Throw" si invia il brano selezionato sul dispositivo (o gruppo di dispositivi) scelto per la riproduzione.

Installando l’applicazione MediaGo scaricabile dal sito di Sony si trasforma il PC Windows in un server multimediale. Utilizzando la funzione “Throw” si invia il brano selezionato sul dispositivo (o gruppo di dispositivi) scelto per la riproduzione.

Conclusioni

La qualità di riproduzione è tutto sommato buona, a dispetto delle ridotte dimensioni dell’insieme. Molto bene per quanto riguarda la compatibilità con i formati audio ad alta risoluzione e la riproduzione delle radio Internet tramite TuneIn (a parte la lentezza del cambio stazione). Le possibilità di collegamento sono numerose e potrebbe essere interessante sfruttare le sue dimensioni compatte per portarsi in vacanza un modo per ascoltare musica con una certa qualità.

di Marco Meta


Ci è piaciuto

  • Riproduzione tracce in alta risoluzione
  • Compatibilità AirPlay e DLNA
  • Possibilità di integrazione in multi-room

Non ci è piaciuto

  • Lentezza nel cambio stazione su TuneIn

Carta d’identità

  • Marca: Sony
  • Modello: SRS-X88
  • Tipo: Speaker Wireless
  • Dimensioni: 359x111x103 mm
  • Peso: 2,7 kg

Caratteristiche principali dichiarate

  • Sistema di altoparlanti: 2 Super Tweeter (20 mm), 2 midrange (40 mm), 1 subwoofer (69 mm).
  • Potenza di uscita: 90 W.
  • Connessioni: 1 ingresso audio analogico su jack da 3,5 mm, 1 porta USB 2.0 tipo A, 1 porta USB 2.0 tipo B, porta Ethernet 10/100 Mbps, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n Dual Band (2,4/5 GHz), Bluetooth 3.0, NFC

Distribuito da: Sony Europe Limited Sede Secondaria Italiana, Via Rizzoli 4, 20132 Milano. Tel. 199151146 servizio.consumatori@eu.sony.com

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment