TV Samsung QLED Q6F 4K HDR

Samsung ha lanciato anche in Italia i TV QLED della linea Q6F, disponibile nei tagli da 55″ e 49″. Espandendo la serie ammiraglia con un modello più abbordabile, il colosso coreano punta a migliorarne la competitività nei confronti degli OLED entry level. Come indicato dalla letterea “F” nella sigla, i pannelli sono a schermo piatto, ovviamente in formato Ultra HD 4K e profondità colore 10 bit. L’estetica miscela i piedini tubolari del top di gamma Q9F con l’aumento progressivo dello spessore dall’alto verso la base, tratto che si riscontra nelle versioni curve dei modelli Q8/Q7.

Non cambia l’impostazione tecnica con retroilluminazione LED Edge Local Dimming e filtro QDEF (Quantum Dots Enhanced Film), né la cura estetica mantenuta anche sul retro (design Boundless 360°), dei modelli più costosi. Lo stesso vale per la soluzione One Connect (Q Style), che concentra in un box esterno tutti i connettori, interfacciandosi con il pannello tramite un sottile cavo in fibra ottica (Invisible Connection). Le specifiche confermano anche le medesime opzioni di connettività: 4 HDMI 2.0b, 3 USB, Wi-Fi, Bluetooth e mirroring DLNA.

Le diversità di alcune sigle, come “HDR1000” invece di “HDR1500” o “Q Triple Black” al posto di “Q Elite Black”, svelano come il risparmio sia stato ottenuto diminuendo il livello delle prestazioni. Non è disponibile inoltre l’opzione “No Gap Wall-mount”, una staffa che consente al TV di aderire praticamente alla parete, e anche la costruzione in metallo del telecomando One Remote a controllo vocale. Il supporto HDR prevede i formati HDR10, HLG e HDR10+, il nuovo standard con metadati dinamici sviluppato dalla stessa Samsung.

Il sistema audio 2.1 ha una potenza di 40W, mentre i decoder sono di tipo Dolby Digital e DTS Premium Sound 5.1. Invariata resta la piattaforma smart Tizen, gestita anche in questo caso da un processore quad-core.

Il prezzo del Samsung Q6F nella versione da 55″ (QE55Q6FAMT) è pari a circa 1300,00 euro.

 

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *