Sony A1 Dolby Vision

TV OLED 4K Sony A1 Dolby Vision

L’arrivo di Sony nel settore OLED rappresenta senza dubbio un evento atteso da molti. È stato in realtà lo stesso colosso nipponico il primo a presentare un TV OLED, ovvero il modello XEL-1 del 2008. L’iniziativa si è rivelata tuttavia più un mero esercizio tecnologico che una vera operazione commerciale, in quanto l’XEL-1 associava un costo quasi proibitivo a uno schermo da 11” 960×540. In ambito professionale Sony produce i rinomati monitor Trimaster EL, display OLED RGB di altissimo livello per il broadcasting.

Non si tratta comunque di quelli utilizzati per la nuova serie A1, in quanto i pannelli RGB a diodi organici presentano spese costruttive ancora troppo alte per il settore consumer. Suddivisa nei tagli da 55″/65″/77″, la serie Bravia A1 si basa quindi sulla tecnologia LG Display WRGB, esattamente come i modelli di altri produttori.

Il concetto minimalista alle base del design “One Slate”, si concretizza in una struttura ridotta ad un sottile pannello grigio ardesia, ricoperto in vetro su ambo i lati. Lo schermo è sostenuto da un supporto sul retro che lo mantiene inclinato di 5°, rendendo consigliabile posizionarlo su un mobile basso per una visione corretta. Anche le cornici sono ridotte al minimo, mentre l’identità del dispositivo viene rivelata da un minuscolo logo in basso a sinistra.

L’essenzialità delle linee è merito in primo luogo dell’integrazione dei terminali e parte dell’elettronica nel supporto posteriore, ripiegabile per l’installazione a parete. A sostituire la funzione degli altoparlanti provvede invece la tecnologia Acoustic Surface. Sul retro sono posizionati infatti degli attuatori che si occupano di far vibrare il pannello, diffondendo i medio-alti, mentre un subwoofer integrato nel supporto estende la risposta in basso.

L’A1 dispone dello stesso processore 4K HDR X1 Extreme inaugurato sul modello ZD9. Sue prerogative sono le tecnologie Object-Based HDR Remaster, che regola colore e contrasto di ogni “oggetto” video e opera la conversione SDR-HDR, il Dual database processing, che sceglie tra migliaia di opzioni l’impostazione ottimale per la riduzione del rumore durante l’up-scaling, e il Super Bit Mapping 4K HDR, dove 14 processori ricampionano i segnali 8/10 bit, convertendoli alla profondità colore 14 bit.

L’elaborazione dei movimenti è affidata agli algoritmi MotionFlow XR. Il Sony A1 è anche tra gli pochi TV compatibili Dolby Vision, oltre che HDR-10 e in seguito HLG.

La piattaforma Android TV offre i servizi Sony Ultra per contenuti 4K HDR e PlayStation Vue per il live streaming, oltre che le app del Google Store. Per l’OS è già previsto l’aggiornamento alla versione 7.0. Come gli altri Android TV Sony 2017, l’A1 vanta la certificazione Netflix Recommended, assegnata ai modelli che offrono la migliore rapidità e accessibilità ai contenuti della nota piattaforma. La tecnologia Chromecast permette lo streaming da smartphone/tablet.

I prezzi suggeriti sono di 3.999,00 euro (KD-55A1) e 5.499,00 (KD-65A1)

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *