Oppo UDP-205

Ultra HD Blu-ray Audiophile

Oppo completa la gamma di lettori 4K introducendo l’UDP-205, un modello che promette di migliorare ulteriormente le prestazioni del player UDP-203, provato da Digital Video HT con eccellenti risultati. Anche il nuovo Ultra HD Blu-ray è naturalmente di tipo universale (Blu-ray 2D/3D, DVD Audio/Video, SACD/CD, HDCD9. Il reparto video rimane sostanzialmente invariato, mantenendo il SoC quad-core MediaTek OP8591 inaugurato sul modello inferiore. Invariata anche la meccanica Ultra HD Blu-ray custom BDL-1601, la conversione SDR-HDR, la compatibilità HDR-10 e prossimamente Dolby Vision tramite aggiornamento.

Novità sostanziose le riserva invece il settore audio, dove il già ottimo convertitore Asahi Kasei “Velvet Sound” del 203 viene sostituito da una coppia di DAC otto canali ESS Sabre ES9038Pro con tecnologia HyperstreamDAC. Le prestazioni dichiarate, quali il rapporto segnale/rumore teorico di 140dB e la THD posta ad un livello pari a -122dB, delineano un profilo realmente “allo stato dell’arte”. L’Oppo UDP-205 può essere utilizzato come unità di conversione, grazie ai due ingressi S/PDIF (ottico/coassiale) e alla porta USB asincrona, in grado di accettare segnali DSD 512 (campionamento a 22,579MHz) e PCM 768 kHz.

Viene ovviamente confermata la seconda uscita HDMI 1.4 dedicata esclusivamente ai segnali audio, che in questo modello beneficia di Master Clock e di un circuito anti-jitter. Altra consuetudine rispettata è l’uscita analogica 7.1 canali, che si aggiunge a quella stereo, offerta su terminali RCA e XLR. A differenza dei lettori Oppo delle generazioni precedenti e come il 203, è previsto un singolo ingresso HDMI (2.0), posto sul retro così come le due porte USB 3.0 con funzione Media Player. Lo streaming è accessibile anche da PC/NAS di rete con protocollo DLNA, grazie alla connettività Ethernet Gigabit e Wi-Fi ac. Per il controllo e l’accensione a distanza sono presenti una porta RS-232, i trigger in/out e l’ingresso IR.

Non mancano miglioramenti dal lato costruttivo, a partire dal telaio metallico realizzato a doppio strato per ridurre la sensibilità alle vibrazioni. L’alimentazione dispone di stadi di alimentazione separati per le sezioni analogica e digitale, accorgimento che permette di minimizzare le reciproche interferenze. I circuiti audio analogici dispongono di un potente trasformatore toroidale, mentre l’uscita cuffia impiega un amplificatore connesso direttamente ai convertitori ESS Sabre.

L’importatore ufficiale italiano Labtek prevede l’arrivo entro fine maggio a 1.799,00€, con inclusa l’estensione della garanzia a 3 anni, un cavo di alimentazione Isotek e uno sconto del 50% per acquisti di musica liquida HD su www.hdmusicstore.it. È disponibile inoltre la versione “multiregion” compatibile con DVD e Blu-ray di altre aree geografiche, offerta a 1.919.00€.

 

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *