Dolby Vision: rilasciata la versione software

L’anno in corso vedrà l’arrivo dei primi film UHD Blu-ray in HDR Dolby Vision, i cui vantaggi rispetto allo standard “open” HDR-10 erano finora apprezzabili solo in formato streaming. Entrambi si basano sulle specifiche SMTPE ST.2084 EOTF (Electro-Optical Transfer Function), ma il Dolby Vision ha richiesto finora l’impiego di un chipset specifico, presente nei dispositivi di lettura o visualizzazione, mentre l’HDR-10 è stato concepito fin dall’inizio come applicazione software.

La causa risiede nella presenza del flusso dati aggiuntivo (AVC 8 bit) contenente i metadati dinamici, che rendono possibile variare i parametri dell’immagine fino a livello di singolo frame. In questo modo i contenuti Dolby Vision possono adattarsi alle specifiche del TV/monitor, invece di essere legati ad una gamma dinamica fissata a priori. Di recente i Dolby Laboratories hanno tuttavia annunciato lo sviluppo di una versione implementabile puramente a livello software. Stando alle dichiarazioni del vice-presidente Consumer Imaging Roland Vlaicu, le due versioni offrono le medesime prestazioni, eliminando quindi quello che sembrava un requisito obbligatorio, ovvero la decodifica hardware.

Rimane ovviamente come ulteriore vincolo il pagamento delle royalties, che potrebbe essere una delle cause che frena marchi come Panasonic o Samsung dall’implementare il Dolby Vision nei propri prodotti. Fatta questa premessa, l’ottenimento della certificazione Dolby Vision diventa legata unicamente alla potenza del processore video. Come esempi si possono citare i SoC (system-on-a-chip) in dotazione agli attuali televisori di fascia alta, nei media box come Nvidia Shield e nelle console di ultima generazione.

Il Dolby Vision può infatti essere veicolato anche tramite connessioni HDMI 1.4, utilizzate nelle prime Xbox One e PlayStation 4. L’annuncio potrebbe aprire ad una maggiore diffusione dello standard HDR Dolby Vision, supportato massicciamente solo da LG, sia nei televisori che nelle sorgenti Ultra HD Blu-ray. Per il mercato europeo la compatibilità è stata annunciata inoltre per i lettori 4K Oppo Digital e prossimamente nei TV Sony di fascia più elevata.

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *