Apple TV 4K HDR Dolby Vision

Durante l’evento del 12 settembre 2017, svoltosi nel nuovo Steve Jobs Theater, l’attesa per l’anteprima di Apple TV 4K era probabilmente appena inferiore a quella per i nuovi iPhone. Il passaggio del set-top-box di Apple al formato Ultra HD segna anche il debutto di tvOS 11. Tra le principali innovazioni della nuova versione, che arriverà anche sui modelli precedenti, compare il nuovo protocollo wireless Airplay 2, con supporto domotico Home Kit e per il multiroom. La nuova Apple TV 4K non poteva ovviamente che essere compatibile High Dynamic Range.

Nel keynote sono stati citati HDR10 e Dolby Vision, ma è probabile che verrà aggiunto in seguito anche lo standard televisivo HLG. La casa di Cupertino ha previsto la conversione automatica in UHD/HDR/60p di qualsiasi contenuto riprodotto, anche se originariamente HD o 4K SDR, sacrificando un approccio “purista” in nome della fluidità d’uso. Anche se resta la possibilità di cambiare manualmente il formato dal menu, si tratta di una scelta che appare abbastanza controversa. Tuttavia Apple ha dichiarato che il procedimento verrà progressivamente perfezionato e non si può escludere che questa funzione venga resa opzionale con un successivo aggiornamento del firmware.

 

Stando a una recente indiscrezione, che proviene però da una fonte attendibile, sembra anche che sia in preparazione un update per tvOS che aggiungerà la decodifica audio “ad oggetti” Dolby Atmos.

 

Il dispositivo si basa sul nuovo SoC A10X Fusion con CPU/GPU esa/dodeca-core, importato dall’ultimo iPad Pro. Il costruttore dichiara una velocità della CPU raddoppiata e una potenza grafica quattro volte superiore nel confronto con il precedente A8. Una revisione nel design ha interessato il Siri Remote, che è stato utilizzato nella conferenza per la dimostrazione del gioco Sky, titolo che sarà disponibile anche per iPhone/iPad.

Il passaggio di Apple al 4K comporta innovazioni notevoli anche nell’ambito dei contenuti. Il catalogo film iTunes si espande con una selezione di titoli 4K HDR, venduti allo stesso prezzo delle versioni 1080p. I titoli acquistati in precedenza vengono inoltre automaticamente aggiornati al formato Ultra HD, senza costi aggiuntivi. Apple ha stabilito collaborazioni con tutti i principali studios di Hollywood, con l’unica eccezione di Disney.

 

Oltre a Netflix, per i contenuti in streaming 4K sarà disponibile successivamente anche Amazon Video. Il supporto YouTube è invece limitato al 1080p, mancando la compatibilità con il codec VP9. Il servizio Apple TV sarà esteso ad altri paesi, nei quali, insieme ai contenuti forniti dai produttori nazionali, saranno offerte news ed eventi sportivi. L’applicazione Apple TV arriverà anche su iPad e iPhone.

Apple TV 4K è disponibile nelle versioni da 32GB e 64GB, offerte rispettivamente a 199,00 euro e 219,00 euro. L’attuale versione Full HD può tuttora essere acquistata a 159,00 euro.

 

 

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *